Il Sole 24Ore

Big data e calcolatori - Il distretto immateriale prende vita a Bologna

Il treno dei big data ha acceso i motori sotto le due torri. È infatti a Bologna che la concentrazione di infrastrutture di calcolo, investimenti, capacità scientifiche e competenze è stata messa a sistema con il tessuto produttivo e le energie della società civile per creare un polo nazionale dedicato ai big data. Un processo innescato dalla mano pubblica, nella figura Patrizio Bianchi, economista e assessore regionale a Coordinamento delle politiche europee allo sviluppo, che ha già attirato 40 milioni di euro per la ricerca dal Miur, ma che può contare su radici profonde.
Il Sole 24Ore

Dalla diagnosi alle cure il robot pensa alla salute

Bastano un dollaro e pochi millisecondi per sapere se nelle immagini di una tua Tac si nasconde il sintomo di una malattia. Sembra una promessa, ma è già realtà grazie agli algoritmi di Zebra Medical Vision, la startup israeliana guidata da Eyal Gura che pochi giorni fa ha stretto un accordo con Google per offrire la sua tecnologia di intelligenza artificiale (IA) agli ospedali di tutto il mondo. Gura e colleghi hanno dimostrato che i loro sistemi di deep learning che permettono alle macchine di imparare da sole semplicemente dandogli in pasto milioni di immagini, sono non solo molto più veloci, ma anche più accurati degli specialisti in carne ossa e camice. E, soprattutto, infinitamente più economici.
InfoData - Il Sole24Ore

Banca Mondiale, per quattro miliardi di persone la banda larga è ancora un miraggio

“Il futuro è già qui, solo che non è equamente distribuito” aveva osservato William Gibson. Purtroppo, a quasi cinquant’anni dalla creazione di internet, l’accesso alla rete è ancora molto scarso per oltre oltre quattro miliari di persone. Se, infatti, in  Islanda ci sono più persone online (98,2%) che case con un apparecchio tv (93%), in Eritrea appena l’1,2% della popolazione è online e, in generale tutta l’Africa e buna parte dell’India, arrancano con connessioni lente e troppo costose.
Nòva 24 - Il Sole24Ore

La finanza potrebbe anche salvare la Terra

Non c’è business su un pianeta morto, ma potrebbe essere proprio il mercato, e in particolare la finanza a metterci sulla strada giusta per contrastare il cambiamento climatico. “Da tema di minoranza degli anni ’60 e ’70, oggi l’ambientalismo è diventato un argomento mainstream e presente in tutte le agende internazionali – osserva Ignace Schops, presidente della federazione Europarc e vincitore del Premio Goldman, il Nobel per l’ambiente, che insieme all’economista Carlo Carraro aprirà il Festival per la Terra...
Nòva 24 - Il Sole 24Ore

L’algoritmo non basta, ci vuole consapevolezza

“Nell’industria 4.0 le decisioni più efficaci non sono quelle basate sui dati, ma sulla comprensione” spiega Boris Evelson, vice presidente e principal analyst di Forrester Research, uno dei leader globali nell’analisi dell’impatto delle tecnologie esistenti e in via di sviluppo per la business intelligence. “La differenza è che se ho semplicemente un flusso di dati saprò rapidamente quando, nella mia azienda, sta per terminare un determinato prodotto e devo ordinarlo – spiega Evelson...
Il Domenicale - Il Sole 24Ore

Buone nuove per il whistleblower

"Qui è così, se non ti va bene, piglia su le tue cose e vattene in Inghilterra, vattene in Canada, vai dove c…. vuoi, ma non qui. L’Italia è il paese dei furbi; se vuoi vivere onestamente, qui, hai vita dura» è la frase piena di dolore del padre al figlio che ha fatto la cosa giusta, quella che lui stesso gli ha insegnato. Verrebbe da dire che è semplicemente stato onesto se non fosse che nell’Italia di oggi, per emergere l’onestà deve spesso diventare disobbedienza. Lo racconta bene Andrea Franzoso nel suo Il Disobbediente (Edizioni PaperFirst)...
Load More Articles