Sole-24Ore - Nòva 24

“Inutile tassare i robot, bisogna formare l’umano”

Tassare robot e intelligenze artificiali non ha senso, ma il reddito di cittadinanza sarà una misura da adottare. Parola di Martin Ford, scrittore e futurologo che lavora da tempo sull’impatto dell’intelligenza artificiale e dell’automazione che lunedì interverrà all’apertura del Bip Future Forum, l’appuntamento lanciato da Bip – Business Integration Partners, finalizzato alla comprensione e all’attuazione delle nuove tecnologie in Italia.
Il Sole 24 ORE

Una spugna di grafene tutta italiana ripulirà le acque inquinate di petrolio

La lotta all'inquinamento delle acque è nanotech e firmata dalle eccellenze italiane. È infatti stato presentato oggi a Lomazzo, nel comasco, il nuovo Joint-lab per la decontaminazione delle acque tramite grafene nato dalla collaborazione tra Iit e Directa Plus, l'azienda italiana quotata all'Aim di Londra con sede nel parco scientifico e tecnologico ComoNext e tra i primi fornitori di materiali a base di grafene al mondo.
Nòva24 - Il Sole24Ore

Bali, laboratorio di sostenibilità

Se pensate che Bali sia un bellissimo posto per una vacanza non siete un agronomo. Per I Made Supartha Utama, direttore del Post-harvest laboratory della Udayana University di Bali, l’isola è infatti un laboratorio per i problemi che dovrà affrontare nei prossimi decenni il nostro pianeta con l’aumento demografico. L’isola indonesiana conta poco più di 4 milioni di residenti ma deve sfamarne altri 12 milioni tra turisti internazionali e domestici che la raggiungono ogni anno.
Nòva24 - Il Sole24Ore

Piattaforme di scambio locale

È la tesi di Nilofer Ahsan, direttrice della Precision urban agriculture initiative dell’ Institute for Transformative Technologies, che lunedì a Seeds &Chips spiegherà perché anche in città come Boston, in Massachussets e a Oakland, in quella California che è il polmone agricolo degli Usa, l’agricoltura urbana è un perfetto esempio di quel circolo ristretto e virtuoso tra produzione e consumo locale che è uno dei presupposti dello sviluppo di reti intelligenti di consumo,
Nòva24 - Il Sole24Ore

Le reti intelligenti per trasformare l’Italia nella Food-valley

Delle 5mila specie vegetali usate dall’uomo, quelle diventate di largo consumo alimentare sono appena una trentina, con riso, mais, frumento e patata che soddisfano più di metà del fabbisogno calorico del pianeta. È una situazione già sotto i riflettori della Fao, l’Organizzazione mondiale per l’agricoltura e l’alimentazione perché sintomo di una caduta verticale della biodiversità agricola del pianeta.
Nòva24 - Il Sole24Ore

Il dilemma dell’utente coinvolto contro il fake

“Se esiste una kriptonite contro le fake news è la trasparenza” ha spiegato il fondatore di Wikipeda, Jimmy Wales, annunciando il lancio di WikiTribune, la testata che punta a combinare il lavoro di una redazione di 10 giornalisti (per ora ne ha assunti quattro) con quello dei “citizen journalist” per fare “evidence based journalism”.  WT è un’impresa separata da Wikipedia e dalla Wikimedia Foundation, ma l’idea di Jimbo è integrare il metodo collaborativo che ha decretato il successo
Nòva 24 - Il Sole24Ore

Non di solo web vive il fake

Non tutte le fake news sono figlie della rete digitale. Anzi, le più micidiali nascono spesso al di fuori di essa e crescono spinte per ragioni molto analogiche. Un esempio allarmante è la vicenda giudiziaria di Ilaria Capua che la scienziata ed ex parlamentare racconta in “Io, trafficante di virus – Una storia di scienza e di amara giustizia” scritto a quattro mani con il giornalista Daniele Mont D’Arpizio. La fake news è già nel titolo di un racconto serratissimo.
Nòva 24 - Il Sole24Ore

Il fact-checking nasce sui banchi di scuola

«Ciò che rende la tua mente indipendente non è cosa pensi, ma come lo pensi», scriveva Christopher Hitchens nelle sue Lettere a un giovane ribelle. La necessità, soprattutto per i ragazzi di un pensiero razionale e sanamente scettico è probabilmente la cosa migliore che è emersa dal panico nato intorno alle “fake news” che hanno caratterizzato sia Brexit che le elezioni statunitensi e che si tema diventino il leit-motiv anche della prossima tornata di consultazioni europee.
Nòva 24 - Il Sole24Ore

Valorizzare la ricerca

Sul fronte degli spinoff, nella graduatoria Anvur svettano il Politecnico di Milano, che però soffre per scarse exit e crescita delle sue aziende, seguito a ruota dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, da Padova e Trieste (forte di un fatturato medio di quasi 7,5 milioni di euro prodotto dalle spinoff), Pavia, Milano e Bologna. All’ottava posizione, davanti a Pisa e Firenze, fa però capolino l’Università della Calabria. A premiare l’ateneo cosentino sono i suoi 68 occupati nelle spin off...
Load More Articles